Il ritrovamento del quadro della Madonna Serra di Tricase | Salogentis
Home » Leggende del Salento » Il ritrovamento del quadro della Madonna Serra di Tricase

Il ritrovamento del quadro della Madonna Serra di Tricase

Narra la leggenda che un giorno una terribile procella si abbattè sulle spiagge del Salento; molte barche furono travolte, e non pochi furono i danni apportati alla campagna.

Durante l’infuriare della tempesta due marinai sbattuti in una barchetta, piangevano vedendo prossima la morte, e pregavano Dio di liberarli. Ad un tratto scorsero sulle agitate onde un pezzo di legno, che portava dipinto il volto della Vergine; dopo molti sforzi riuscirono ad afferrarlo, e appena lo misero a bordo, la burrasca si calmò. Essi compresero che si trattava di un quadro miracoloso e lo adorarono con somma devozione.


Ad un tratto cessò il vento e la procella disparve; i marinai sani  e salvi tornarono alle case, portando seco la preziosa reliquia. Il popolo, saputo il miracolo, volle far riprodurre in una statua l’immagine della Vergine, e venne innalzata una chiesetta su di un poggio distante circa cinque miglia dalla città, che si chiama Poggio della Madonna della Serra.

Il quindici agosto d’ogni anno migliaia di devoti, che hanno fatto la penitenza per 15 sabati, si recano a questo Santuario per invocare grazie dalla Vergine prodigiosa.

Nota:

La chiesa è stata costruita nel XVI secolo e innalzata a santuario il 1 Novembre del 1950.

Il santuario della Madonna Serra

Il santuario della Madonna Serra

Il quadro raffigurante la Madonna

Il quadro raffigurante la Madonna

Targa voluta dalla famiglia Gallone

Targa voluta dalla famiglia Gallone

 

 

 

 

 

 

 

Francesco Accogli (Testo tratto da: Tradizioni popolari a Tricase di Carlo e Francesco Accogli)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *