Le Zeppole di San Giuseppe | Salogentis
Home » Ricette Tipiche del Salento » Le Zeppole di San Giuseppe

Le Zeppole di San Giuseppe

Le Zzeppule, o zeppole, sono un dolce tipico dell’Italia meridionale. Da una base comune ogni regione si è adoperata per modificare qualcosa nella ricetta e renderla a suo modo unica. Anche se le zeppole più conosciute sono quelle napoletane, di solito guarnite con creme e amarene, quelle salentine si distinguono per una farcitura con crema pasticceracrema al cioccolato.

Di solito vengono prodotte dalla pasticcerie a Marzo, intorno al 19 del mese, giorno in cui si festeggia San Giuseppe e la festa del papà. Questo avviene in quanto in alcuni paesi salentini, nel leccese e nel tarantino, si celebrano in questa data le cosiddette “Tavole di San Giuseppe“, ossia delle tavolate sulle quali banchettano i santi che sono stati invitati, tra cui San Giuseppe, sua moglie e il bambinello Gesù, da una famiglia.  Le zeppole sono uno dei piatti che fanno parte di questo pasto tra creature celesti e, essendo un dolce, vengono consumate per ultime. Le più famose tavole salentine sono quelle di Giurdignano.

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe

Per preparare le zeppole secondo tradizione salentina occorrono:

500 gr di farina; 700 gr di acqua; 125gr di burro; 1 pizzico di sale; 1 limone; 10-12 uova; zucchero a velo e strutto.

Unire in un pentolino l’acqua, il sale, il burro e la scorza del limone grattugiato. Quando inizia a bollire aggiungere anche la farina e cominciare a mescolare fino a quando non si otterrà un impasto ben amalgamato che si stacchi facilmente dal fondo. Togliere quindi l’impasto dal fuoco, lasciarlo raffreddare e poi aggiungere le uova cercando di amalgamarle per bene con l’impasto esistente. Dopo di chè si lascia riposare per un’altra ora.

Modellare ora la pasta in modo da farle assumere la tipica forma della zeppola per poi buttatela nello strutto, o se preferite anche dell’olio di oliva andrà bene, in modo da poterla friggere.

Una volta fritta, aspettate che si asciughi per poi cospargerla di zucchero a vero e decoratele con una corona di crema pasticcera ed una, più piccola, di crema al cacao.

BIBLIOGRAFIA e SITOGRAFIA:

Lucia Gaballo D’Errico, Il Salento a Tavola – Guida alla cucina leccese, Galatina – Congedo Editore (1990)

Wikipedia – Zeppola


2 commenti su “Le Zeppole di San Giuseppe

  1. andrea ha detto:

    Ciao,
    le zeppole in foto di chi sono? E’ possibile avere la ricetta della crema pasticcera?

  2. Marco Piccinni ha detto:

    le zeppole sono una produzione famigliare 🙂
    per la ricetta della crema pasticcera puoi consulate il video per il pasticciotto leccese a questo link http://www.salogentis.it/2009/10/30/il-pasticciotto-leccese/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *