Periodici a Tricase (1896-2010) | Salogentis
Home » Approfondimenti » Periodici a Tricase (1896-2010)

Periodici a Tricase (1896-2010)

I periodici nati nel territorio comunale di Tricase, nell’arco di tempo tra il 1896 e il 2010, sono stati ben 18. Alcuni di essi hanno avuto una durata breve e sono “morti” subito; altri sono stati presenti per diversi lustri ed hanno svolto un ruolo davvero fondamentale per la crescita politica, sociale e culturale della città; altri ancora sono “vivi” e presenti con tante difficoltà e non pochi problemi.

Il primo periodico nacque in Tricase il 22 novembre 1896; si chiamava “Il Collegio di Tricase” e il direttore era Adolfo Luciani. Era un giornale settimanale di otto pagine, formato tabloid. Veniva stampato nella tipografia “Fratelli Luciani”, il primo laboratorio tipografico nato a Tricase nel 1895 e chiuso intorno al 1910. “Il Collegio di Tricase” venne chiuso il 3 novembre 1898; visse circa due anni.

Il secondo fu “Il Tallone d’Italia”, molto più conosciuto del primo. Nacque il 23 luglio 1922 e terminò le sue pubblicazioni il 28 novembre 1926. Periodico settimanale per gli interessi generali dell’estremo Salento, era redatto in via G. Pisanelli e stampato nella tipografia Raeli. Il direttore fu Michele Aprile, ma molto importanti furono le note di storia locale di Alfredo Raeli, firmate con lo pseudonimo Un topo di biblioteca. “Il Tallone d’Italia” registrava la presenza di autorevoli studiosi del tempo, fiancheggiava il nascente movimento fascista e non trascurava  temi e argomenti di carattere regionale e nazionale.

Il Collegio di Tricase - il primo numero

Questi due giornali rappresentano, per così dire, “la prima generazione” della stampa periodica in Tricase.

Dopo un lungo periodo, agli inizi del 1970, abbiamo “la seconda generazione” di periodici tricasini.  Infatti, quasi a ritmo continuo, nascevano nel nostro Comune i seguenti periodici: “Siamo La Chiesa” (1973–2005), mensile e poi bimestrale, bollettino della parrocchia “Sant’Antonio da Padova”; “Notizie Tricasine” (Giugno-Settembre 1976), bollettino della sezione locale del P.S.I.; “Bollettino Popolare” (1976–1979), mensile, vicino alla D.C.; “Nuove Opinioni” (1977–2002), mensile indipendente di vita e cultura; “Quaderni Salentini” (1981-1982), mensile vicino alla D.C.; “Nuovi Incontri”(1985-1987), bollettino del centro ricreativo culturale “Nuovi Incontri” e “QUESTOSUD” (1988-1992), periodico mensile del CESME (Centro Studi Meridionali), creatura del giornalista e poi Senatore Giuseppe Giacovazzo.

Considerato lo spazio a disposizione, non mi è possibile dilungarmi oltre su questi sette periodici locali. Ricordo solo, per chi fosse interessato, di consultare il volume da me curato dal titolo: La stampa periodica in Tricase (1973 – 1988), Tricase, Edizioni Laborgraf, 1989.

Passiamo ora ai periodici della così detta “terza generazione”, dal 1996 ai nostri giorni.

Ad un secolo preciso di distanza dalla nascita del primo periodico locale (“Il Collegio di Tricase” nacque il 3 novembre 1896) nasceva il 1 giugno 1996 “Il Gallo”, tuttora vivente. Nel primo editoriale de “Il Gallo”, a firma di Vito De Giorgi, tra l’altro si affermava: “Un nuovo giornale, un periodico quindicinale a distribuzione gratuita e capillare, libero da tentazioni o assilli propagandistici-elettorali, senza padroni né padrini, sostenuto dalla pubblicità”. “Il Gallo” ha fatto in questi anni passi da gigante, è presente in tutta la provincia e le sue edizioni sono anche on line.

Nell’aprile del 1998 nasceva “il Volantino”, periodico settimanale. Questo periodico ha avuto, sin da subito, la caratteristica della notizia fresca e della cronaca quasi in tempo reale. Nel marzo del 2009 iniziavano poi le pubblicazioni de “Il Volantino Magazine”, supplemento de “Il Volantino”, rivista in quadricromia ben impaginata e confezionata.

Nel giugno del 2002 appariva “Il Rio”, mensile del circolo locale di A.N., ma, in verità, con periodicità saltuaria. Nel gennaio 2003 usciva il primo numero di “WWWLucugnano.it”, anch’esso con periodicità saltuaria. Nel gennaio 2004 era in edicola il primo numero di “DS in forma – Terra di Leuca”, bimestrale, che nel dicembre 2007 sarà solo “Terra di Leuca” ed è tuttora vivente. Nel gennaio 2005 prendeva vita “Osservatori”, rivista trimestrale; terminerà le pubblicazioni nel marzo 2008. Nel maggio 2007 abbiamo il primo numero di “Diciamo”, in forma settimanale e poi quindicinale. Verso la fine del 2010 è nato “Collegio3”, periodico del circolo intercomunale di Sinistra Ecologia e Libertà di Tricase-Castiglione-Andrano-Tiggiano; due sole pagine, in attesa di registrazione.

A completamento di queste note, sicuramente sintetiche ed incomplete, sui periodici nati in Tricase, credo doveroso almeno citare, per il ruolo svolto nella comunità locale e nel Salento, le quattro emittenti libere o radio locali: “Radio Capo”, “Radio Salento Popolare”, “Radio Uno Tricase” e “Mondo Radio”.

Francesco Accogli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *