Home » Libri del Salento

Libri del Salento

Le recensioni dei libri editi dalle case editrici salentine che, giorno dopo giorno, portano alla ribalta nomi di autori ancora sconosciuti e confermano quelli già affermati al grande pubblico. Dai romanzi ai saggi storici, tutti i “Libri del Salento”.

Ecco una scrittrice che conosce i sentimenti, le passioni, le schermaglie amorose. In una parola: i chiaroscuri dell’animo delle donne, ciò che agli uomini sfugge talvolta condannandoli alle pene d’amore.
“Non è essenziale la chiave, Mia, ma l’amore per la debolezza umana. Amati…”. Tra tanti bluff ben confezionati e imposti dal marketing, ecco finalmente una scrittrice talentuosa, dallo stile nuovo, la prosa fresca e colma di luce e di energia primordiale, ...
“C’era una volta Norina, un’oca un po’ strana che viveva in una grande fattoria…”, (“Norina e il Natale”, di Monica Sabella).
CASARANO (Le) - Il puzzle che compone il nostro dna, l’identità, la memoria, è ricco di sedimentazioni. E per quanto lo si scavi e lo si scansioni da varie angolature, resta sempre misterioso e intrigante, come la Terra d’Otranto così ...
ALESSANO (Le) - Da Erodoto a Denis Mack Smith, la Storia è un puzzle affrescato con tante micro-storie. Come i fiumiciattoli che corrono a tuffarsi nel mare magnum del tempo. E’ il paradigma che ha ispirato il bel racconto di Paolo ...
MARTIGNANO (Le) - “La vita mi aveva risucchiato nel suo vortice nel modo più cruento…”. Il solido ancoraggio della memoria affinché non tutto il passato vada rimosso e perduto per sempre, sommerso dall’oblio (perfida, crudele ideologia del nostro tempo) e la ...
ANDRANO (Le) – Mon Dieu, quant’è buona la frittata dell’amore! Bella idea per stasera, dopo il lavoro: bastano solo 2 uova, 10 olive verdi, un po’ di menta, sesamo, olio, cipolla…
SALVE (Le) – Cos’è mai Salve (in fondo al Capo di Leuca), il paese di Gino Meuli, se non un grumo semantico? Un topos polisemico, che racchiude un universo nelle sue infinite articolazioni, dimensioni, dinamiche? Sociologiche, economiche, antropologiche, culturali, spirituali, ...
CASARANO (Le) - E’ un’epoca in cui non riconosciamo più la bellezza, di folle iconoclastia: la distruggiamo con accanimento e sacrifichiamo volentieri alla dea della bruttezza.
SALVE (Le) – “I tuoi occhi/ son l’onda/ irregolare/ e io/ la risacca,/ che si lascia/ cullare”. Cos’è mai un’onda irregolare se non un capriccio del destino ingiusto che arriva d’improvviso e maligno ci ruba i poeti, mentre noialtri, vaghi e ...