Home » Tradizioni e Folklore del Salento

Tradizioni e Folklore del Salento

L’universo delle tradizioni e del folclore del Salento richiama mondi ancestrali, riti pagani e culti di origini e credo differenti che si sono fusi con il tempo in una deliziosa armonia. Benvenuti nella rubrica “Tradizioni e Folclore”!

Il culto di Santa Barbara di Nicea (vissuta a cavallo fra il III e il IV secolo) rinasce a nuova vita. Dopo il restauro della chiesetta a sud-est del centro abitato di Montesardo, quest'anno c'è una novità molto importante: il ...
SALVE (Le) - Una nuova opera del maestro Gino Meuli. Che da una vita indaga il nostro passato, facendolo interagire col presente. Contribuendo a rafforzare le nostre radici, tener viva la memoria, arricchire il mosaico della nostra identità di nuove ...
La riproduzione del vero, del reale, per gli artisti ha rappresentato una vera forma di ossessione, una continua ricerca della perfezione tradotta spesso in studi metodici ed estenuanti volti a cogliere la proporzione dell’insieme, l’armonia del tutto, la regola dietro ...
Pinna Nobilis, secondo la classificazione di Carl Nilsson Linnaeus, nacchera per tutti gli altri: il più grande mollusco bivalve vivente nel mare Nostrum (in particolare in alcuni tratti costieri della Sardegna, del golfo di Taranto, di Gallipoli e Porto Cesareo, ...
E’ un evento atteso e programmato per tutto l’anno dagli abitanti di Tutino, piccolo rione di Tricase ma con un identità propria, che l’ha portato in passato a scontrarsi aspramente con il comune di cui è divenuto successivamente parte.
Venne privata alla luce del mondo il 13 dicembre 304. Quella luce della quale divenne la custode e patrona, per la quale sarebbe stata invocata dalle generazioni dei secoli futuri. Lucia di Siracusa. Vittima poco più che ventenne di una tra ...
“A San Martino ogni mosto diventa vino”. Un modo di dire che risuona ormai come un imperativo nella penisola dello stivale ma che a Taviano diviene più incisivo, come un eco che ritorna a farsi sentire per ribadire un concetto ...
Catechizzate dal segno della croce, quella che oggi rappresentano due tra le più importanti commemorazioni cristiane, sono in realtà residui di antichi usi e costumi provenienti da terre lontane, celtiche: la festa di Ognissanti e la commemorazione dei defunti.
Al riaprire della stagione autunnale torna puntuale uno degli appuntamenti più caratteristici dell'ottobre salentino, “Lu Paniri te e Site”, è la festa in onore della melagrana (detta “sita”, dalla stessa derivazione dal nome greco del grano, “sitos”), simbolo di fecondità. ...
Una piccola edicola votiva, alta 1.85 metri e larga 2.25. All’interno l’immagine della Madonna, tra le braccia il figlio morto. Un angelo. Poche immagini senza una firma, senza un autore. Piccola e in periferia, la cappella della Madonne delle Rine ...