Home » Ricette Tipiche del Salento » I pomodori fritti (scattarisciàti)

I pomodori fritti (scattarisciàti)

I pomodori fritti, o scattarisciàti, sono un tipico piatto della tradizione povera salentina. La sua preparazione richiede un numero davvero esiguo di ingredienti che si amalgano in un procedimento molto semplice e rapido.

Questo prodotto va consumato insieme al pane o alle frise, anche queste un piatto tipico della puglia meridionale. I pomodori sono abbondanti nelle coltivazioni salentine, per questo motivo i contadini inventavano in continuazione nuovi modi per prepararli e renderli sempre appetibili.

I pomodori scattarisciati

I pomodori scattarisciati

Per prepare i pomodori fritti basta riscaldare in un pentolino dell’olio e quando sarà ben fumante aggiungere un discreto numero di pomodori. Lasciar cuocere una manciata di minuti e aggiungere basilico ed una manciata di capperi. Chiudete il pentolino con un coperchio e dopo pochi minuti sentirete delle piccole esplosioni, causate dalla rottura della buccia dei pomodori inseguito alla cottura dell’acqua contenuta al suo interno.

Dopo una ventina minuti, aggiungere una manciata di sale, aspettare che si amalgami con i pomodori, spegnere il fornellino e versare in un piatto.

I pomodori fritti sono pronti per essere consumati!

Una frisa condita con i pomodori fritti

Una frisa condita con i pomodori fritti


Marco Piccinni


3 commenti su “I pomodori fritti (scattarisciàti)

  1. francesco lopez y royo ha detto:

    io conoscevo solo la ricetta base,pomodori e a volte la cipolla,sarà mia cura farli con la vostra ricetta,questo è il periodo.

  2. rosby ha detto:

    io sono di bari e da noi si aggiungono anche alla frittura di peperoni verdi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *