Home » Ricette Tipiche del Salento » ‘A paparotta

‘A paparotta

La paparotta è un semplice e classico piatto della tradizione gastronomica contadina salentina. Consiste in un ammasso di verdure lesse o legumi cotti in vari modi con pezzi di pane raffermo fritto. Di solito si preparavano per la cena con gli avanzi del giorno prima o addirittura per colazione. Si, avete capito proprio bene: dato che di solito i contadini mangiavano direttamente nei campi durante la pausa pranzo, visto che non era possibile tornare a casa per non togliere molto tempo al lavoro, capitava la sera di consumare legumi o verdure, magari recuperati proprio durante la giornata lavorativa. Ciò che avanzava dal pasto serale, poco prima di andare a letto per recuperare le forze per il giorno seguente, veniva spesso reimpiegato dalla massaie per la preparazione della prima colazione, al posto del caffè, in modo da “scaldare gli stomaci” e assimilare la giusta dose di nutrienti per poter affrontare degnamente la giornata.

Il termine paparotta è anche entrato nel parlato dialettale per indicare una persona sempliciona, se visto nella connotazione positiva, o un buono a nulla, un credulone se invece rivalutato in chiave negativa: “chiru è nu paparotta” (“quello è una paparotta”), si sentiva spesso dire in giro.

Vi lasciamo in compagnia di questa video-ricetta e buon appetito!


Marco Piccinni

BIBLIOGRAFIA:

Carlo e Francesco Accogli, Tradizioni popolari a Tricase – Edizioni dell’Iride (2002)


Un commento su “‘A paparotta

  1. desdemona ha detto:

    Ciao sono nativa di Tricase e la paparotta era un piatto che mi è sempre piaciuto quando lo faceva mia madre per papà e lo continuo a fare anche ora ogni tanto qui a Civita Castellana ( Viterbo)dove ora vivo emigrata nel 1965 .
    Mia madre oltre ai fagioli la verdura che poteva essere cicorie, rape ecc. metteva anche la pasta che avanzava provate e vedrete che bontà !!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *